10 strategie per gestire lo stress

Ti è mai capitato di non riuscire a concentrarti perché ti sentivi stressato? … E di sentirti sotto pressione per le molte attività da svolgere?

La ricerca ha dimostrato che sviluppare l’intelligenza emotiva riduce le conseguenze negative da stress lavoro-correlato (perdita di concentrazione, difficoltà nel dormire, stanchezza o affaticamento, mal di testa, abitudini non salutari, dipendenze, etc.).

PERWORK offre strategie di gestione dello stress efficaci e basate sulle evidenze scientifiche da applicare nella vita personale e professionale per promuovere benessere ed efficacia nei luoghi di lavoro (D.lgs. 81/08 art.28).

1. SONNO

Deprivazione sonno = scarsa energia = funzionamento ridotto
Curare la qualità e la quantità di sonno ininterrotto (7-8 ore per notte) migliora l’umore e innalza le difese immunitarie. 20-30 minuti di sonno migliorano umore, concentrazione e memoria.

2. ALIMENTAZIONE

Una dieta sana, ricca di alimenti nutrienti (frutta, verdura, semi, etc.) promuove la salute psicofisica e la capacità del corpo di gestire lo stress.
Una corretta idratazione è altrettanto importante e può influenzare il tuo stato emotivo.
La disidratazione provoca infatti mal di testa, difficoltà a concentrarsi, tensione, ansia, e cattivo umore.
Limitare caffeina e alcolici.

3. ATTIVITA' FISICA

L’esercizio fisico:

  • riduce ansia, stress e depressione;
  • migliora l’autostima, concentrazione e attenzione.

Prova ad allenarti almeno 3 volta a settimana.
Anche solo una passeggiata all’aria aperta e lo stretching sono ottimi modi per alleviare lo stress e migliorare l’umore.

4. SUPPORTO SOCIALE

Di fronte a criticità che non riusciamo ad affrontare con le nostre forze, poter contare sul supporto di una persona di cui ci fidiamo (per es. familiare, amico, collega, supervisore, professionista) è una delle strategie più efficaci. Anche offrire supporto e gratitudine porta benefici, non solo agli altri, ma anche a noi stessi.

5. DIALOGO INTERIORE POSITIVO

Ogni giorno comunichiamo con noi stessi attraverso quello che viene definito il nostro «dialogo interiore», un elemento che influenza significativamente il nostro stato emotivo. Prova a sviluppare un dialogo interiore positivo (“Il progetto non è andato come avrei voluto ma ho fatto del mio meglio. Potrei provare a cambiare la pianificazione delle attività”).

6. REINTERPRETAZIONE SITUAZIONE

L’ansia tende a farci concentrare sugli aspetti negativi di una certa situazione. Prova ad «allontanarti» dalla tua prospettiva e a vedere la situazione nel suo insieme, cogliendone anche gli aspetti costruttivi.
La lente attraverso la quale guardiamo il mondo influenza circa il 40% del nostro benessere.

7. MODIFICA SITUAZIONE

Modificare la situazione in maniera strategica aiuta a gestire le emozioni proprie e altrui. Prova a modificare uno o più dei seguenti elementi per favorire un clima emotivo di maggiore efficacia:

  • luogo/caratteristiche dell’ambiente;
  • tempo;
  • persone coinvolte;
  • canale di comunicazione.

8. ATTIVITA' COSTRUTTIVE

Impegnarsi in attività costruttive (volontariato, lettura, scrittura, musica, giardinaggio, cucina, pittura, etc.) aiuta ad alleviare lo stress e a gestire le emozioni, con efficacia a breve termine.

9. TECNICHE DI RILASSAMENTO

Praticare esercizi di rilassamento (training autogeno, meditazione, mindfulness, etc.) con regolarità, o durante periodi particolarmente stressanti, aiuta a ridurre il livello di attivazione generale. Anche lo yoga due o tre volte alla settimana è una strategia molto efficace che unisce l’esercizio fisico con la meditazione

10. TECNICHE DI RESPIRAZIONE

La maggior parte delle volte respiriamo in maniera automatica. Quando la respirazione avviene in maniera volontaria e consapevole, inibiamo il sistema nervoso simpatico e attiviamo quello parasimpatico che ci aiuta a calmarci.


Effetti:

  • maggior concentrazione e attenzione;
  • sistema immunitario rafforzato;
  • sistema respiratorio e cardiovascolare potenziato;
  • maggior benessere psico-fisico.

Prova ad allenare la consapevolezza del tuo respiro dedicando almeno 10 minuti al giorno a esercizi direspirazione semplici ed efficaci (respirazione diaframmatica, pranayama, etc.).

Sperimenta queste 10 strategie. Se risulteranno efficaci anche per te aggiungile alla tua Strategy Box!